Ex Libris

Con il termine latino “Ex libris” (“dai libri”) viene indicato un contrassegno sotto forma di nota manoscritta (oppure di talloncino illustrato o timbro) posto su un libro a significare “questo volume è tratto dai libri di…” seguito dal nome del proprietario in genitivo. I più antichi, indicanti il nome del possessore, si trovano sui codici umanistici e sui primi libri a stampa e costituiscono elementi preziosi dal punto di vista codicologico, bibliologico e paleografico.

Sul frontespizio del volume “Diui Ambrosii Mediolanensis episcopi, Operum tomus tertius” è presente il seguente Ex libris manoscritto: “Ex libris Seminarii Theanen 29 Aprile 1855”